Bandi Fondimpresa: le opportunità della formazione finanziata
16 settembre 2013

postato in: Ultime notizie

In Italia negli ultimi anni sta crescendo l’attenzione da parte del mondo aziendale verso la formazione continua, per valorizzare e riqualificare le risorse umane. L’aumento delle ore di formazione dei dipendenti è stata favorita in maniera decisiva dai finanziamenti per la formazione continua rivolta ai dipendenti delle imprese, una vera e propria opportunità che tuttora molte aziende non conoscono.

I datori di lavoro possono quindi, senza costi aggiuntivi, sfruttare tali risorse per finanziare, per promuovere in tutto o in parte, i piani formativi aziendali (di imprese singole o associate) o individuali, nonché ulteriori attività propedeutiche o comunque connesse alle iniziative formative.

Recentemente tali opportunità hanno trovato un naturale sbocco nell’ambito delle PMI e delle aziende che hanno in corso l’utilizzo di ammortizzatori sociali, anche in deroga. Proprio in quest’ottica Fondimpresa promuove nuovi bandi per le aziende in stato di crisi (qualsiasi forma di cassa integrazione e anche contratti di solidarietà) e per le “piccole” iscritte a Fondimpresa. Di seguito una informativa su queste due nuove opportunità:


 

Avviso per la PMI – bonus da 3.000 a 8.000 €


Destinatari – Possono chiedere un finanziamento solo le aziende che:

  • risultino già iscritte a Fondimpresa alla data di presentazione del piano, senza che sia intervenuta revoca o cessazione;
  •  abbiano ricevuto le credenziali di accesso;
  • presentino un saldo attivo sul proprio conto formazione;
  • non abbiano mai presentato a partire dal 1 Luglio 2012, a qualsiasi titolo, piani formativi su avvisi che prevedono la concessione di un contributo aggiuntivo;

Lavoratori ammessi:

  • lavoratori assunti a tempo indeterminato;
  • lavoratori assunti a tempo determinato;
  • lavoratori assunti con contratto di inserimento.

NON possono partecipare:

  • apprendisti, lavoratori in cassa integrazione guadagni (anche in deroga), lavoratori con contratti di solidarietà, collaboratori a progetto.

Caratteristiche dei piani:

  • Numero minimo Lavoratori coinvolti: 4.
  • Numero minime ore di formazione pro – capite: 12.
  • Modalità formative ammesse: aula, training on the job, coaching.
  • Durata massima del piano: 10 mesi di lezione dall’avvenuta approvazione.

Vi segnaliamo che Fondimpresa mette a disposizione delle PMI almeno 3.000 € per dare la possibilità di realizzare piani formativi rivolti ai propri dipendenti (esclusi gli apprendisti).



Avviso per cassa integrazione: contributo fino a 100.000 € a fondo perduto

Destinatari – Possono chiedere un finanziamento esclusivamente le aziende che:

  • risultino già iscritte a Fondimpresa alla data di presentazione del piano;
  • abbiano ricevuto le credenziali di accesso al portale web di Fondimpresa;
  • presentino un saldo attivo sul proprio conto formazione;
  • non abbiano presentato a partire dal 1° luglio 2012, a qualsiasi titolo, Piani formativi su altri Avvisi di Fondimpresa che prevedano la concessione di contributi aggiuntivi;

I Piani formativi devono essere rivolti prioritariamente e prevalentemente a: – lavoratori oggetto di richiesta di cassa integrazione ordinaria, straordinaria, in deroga – lavoratori con contratti di solidarietà.

NON sono ammessi:

  • apprendisti e collaboratori a progetto

Caratteristiche Piano:

  • Numero minimo Lavoratori coinvolti : 4
  • Numero minimo ore di formazione pro – capite: 18
  • Tematiche: qualsiasi tematica che porti all’acquisizione di abilità e competenze che favoriscano una maggiore occupabilità dei lavoratori interessati, l’adeguamento delle competenze e la riqualificazione dei lavoratori purché congrua rispetto alle caratteristiche dell’impresa ed ai fabbisogni formativi
  • Modalità formative ammesse: aula, training on the job, coaching, action learning
  • Durata massima del piano: circa 10 mesi per lo svolgimento delle attività formative

Nota: Gli allievi devono permanere nella condizione di Sospensione al lavoro durante TUTTO il periodo di svolgimento dei corsi. La partecipazione ai corsi NON fa decadere l’indennizzo di cassa integrazione o solidarietà.


Nota 2:
L’azienda ha la facoltà di richiedere un’anticipazione del 50% del finanziamento complessivo del piano dietro presentazione di una fideiussione bancaria o assicurativa pari all’importo richiesto, da stipularsi dopo l’approvazione del finanziamento.

Il testo integrale di entrambi gli avvisi è disponibile nell’Area avvisi della pagina Documentazione del nostro sito (link: http://www.studiomiazzo.it/documentazione).