Editoriale – Un salto di qualità con HR
6 dicembre 2013

postato in: miazzoinforma

Mi pare opportuno fare alcune brevi ma importanti considerazioni a seguito di quanto emerso dal convegno svoltosi lo scorso 27 novembre presso l’Università di Novara, sul tema “Gestione del personale e successo aziendale”. Attraverso una più funzionale gestione delle risorse umane è possibile riconsiderare il funzionamento complessivo di un’azienda e fare un salto di qualità nell’organizzazione e ottimizzazione del lavoro.
Il sistema di gestione delle risorse umane (HR) consente di rivedere continuativamente nel tempo il mansionario e l’organizzazione del lavoro, in ragione delle competenze professionali acquisite e disponibili da parte del personale.
È importante che l’azienda sappia “utilizzare” il potenziale di tali competenze acquisite, che altrimenti rischia di diventare una fonte di  demotivazione, anziché un fattore di sviluppo.
Ecco perché è necessario che l’azienda metta in atto un meccanismo di adeguamento dinamico dei singoli ruoli, capace di utilizzare sistematicamente le capacità acquisite da ogni dipendente, così da diventare “un’azienda che impara continuamente”. 
Diventa così possibile definire un sistema di incentivazione dinamico e trasparente, legato alla crescita delle competenze. 
Inoltre, verificando nel corso del periodo di prova le competenze espresse dal lavoratore, sarà possibile verificare che esse corrispondano alle necessità dell’azienda. In questo modo, la flessibilità in ingresso (assunzione a termine, lavoro interinale eccetera) può diventare un’occasione per verificare le competenze espresse dal lavoratore.
Nel caso poi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo, di licenziamento collettivo o mancata rotazione dei lavoratori sospesi, di rivendicazione di livello eccetera, lo strumento HR potrà fornire motivazioni trasparenti e condivise, e l’eventuale impossibilità di adibire il lavoratore ad altra mansione, oppure l’oggettiva applicazione dei criteri di legge.
Il sistema di gestione delle risorse umane HR, che lo Studio ha approntato, può diventare anche strumento per effettuare ristrutturazioni aziendali tali da superare l’esame in sede sindacale e il vaglio del giudice del lavoro, perché le decisioni dell’Imprenditore sono supportate da dati oggettivi e trasparenti. 
L’applicazione pratica del metodo HR e del software di gestione delle risorse umane sarà presentata nella primavera del 2014 attraverso un apposito workshop. 
Invito fin da ora tutte le aziende interessate a continuare con noi il percorso formativo intrapreso.



Lorenzo Miazzo
Consulente del Lavoro

Trovi questo e molto altro all’interno della nostra ultima newsletter.

scarica pdf