Fondi Interprofessionali: vuoi finanziare la formazione, anche quella obbligatoria?
2 novembre 2016

postato in: Ultime notizie

La formazione dei dipendenti è uno strumento fondamentale grazie al quale le imprese possono essere competitive e rimanere al passo con i cambiamenti: con i fondi interprofessionali nazionali per la formazione continua è possibile adempiere senza costi agli obblighi sulla sicurezza e accrescere know-how e produttività.

Aderire ad un fondo è molto semplice e non comporta nessun costo aggiuntivo: infatti, secondo quanto previsto dalla legge n.388 del 2000, le aziende possono decidere di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) ad uno dei fondi interprofessionali, che provvederà a finanziare le attività formative per i dipendenti delle aziende aderenti.

I fondi interprofessionali sono organismi di natura associativa, costituiti dalle associazioni sindacali e datoriali maggiormente rappresentative a livello nazionale. l’iscrizione ad un fondo è volontaria, gratuita e può essere disdetta ogni anno.

Lo Studio Miazzo ha aderito ad un’associazione senza scopo di lucro per poter svolgere la formazione necessaria alle imprese in modo totalmente gratuito e senza alcun onere a carico dell’azienda, anche per la formazione obbligatoria (t.u. dlgs 81/08).

Le imprese aderenti potranno scegliere tra i corsi aziendali proposti mensilmente dal fondo (di cui saranno costantemente informate), oppure richiedere la progettazione di corsi on demand in base alle esigenze interne.

I corsi possono essere realizzati presso l’azienda cliente oppure presso le sedi territoriali concordate più vicine.

I Consulenti dello Studio sono a disposizione per ulteriori informazioni: 0321.338115 - 0321.338135