Incentivo Occupazione Giovani: contributi al 50% per chi assume
7 marzo 2017

postato in: Ultime notizie

Per migliorare il livello occupazionale dei giovani, sono stati stanziati 200.000.000 euro per le assunzioni a tempo determinato ed indeterminato effettuate tra il 1° gennaio 2017 ed il 31 dicembre 2017, su tutto il territorio nazionale (ad esclusione della provincia autonoma di Bolzano).

Con la circolare INPS n.40, vengono definiti i parametri e fornite le istruzioni operative per poter accedere all’Incentivo Occupazione Giovani.

L’incentivo è fruibile in 12 quote mensili e riguarda:

  • il 50% dei contributi INPS a carico dei datori di lavoro, per un massimo di € 4.030,00 su base annua per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo determinato di durata pari o superiore a sei mesi (anche a scopo di somministrazione);
  • la contribuzione INPS a carico dei datori di lavoro, per un massimo di € 8.060,00 su base annua per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato e apprendistato professionalizzante (anche a scopo di somministrazione).

Per poter accedere a tale incentivo, i lavoratori devono avere le seguenti caratteristiche:

  • giovani tra i 16 e i 29 anni di età
  • NEET, ovvero non inseriti in percorsi di studio o formazione e disoccupati
  • iscritti al programma Garanzia Giovani.

Le aziende che vogliono fruire dell’incentivo devono:

  • avere il DURC regolare
  • non avere in essere procedimenti di sospensioni dal lavoro (CIG, solidarietà,…)
  • voler richiedere il bonus per giovani che non siano stati licenziati, nei sei mesi precedenti, da parte di un datore di lavoro che abbia relazione con il datore di lavoro che assume.

L’Incentivo Occupazione Giovani è riconosciuto per un solo rapporto di lavoro in favore dello stesso lavoratore (indipendentemente dalla durata della fruizione del beneficio): non è possibile richiedere nuove autorizzazioni da parte del medesimo o di altro datore di lavoro.

Il bonus non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva.

Lo Studio Miazzo offre il servizio di gestione della procedura telematica per conoscere la disponibilità residua delle risorse e la pratica di assunzione per poter ottenere l’incentivo.

0321.338135 – 0321.338115