Infortunio: ecco i nuovi obblighi di comunicazione
10 ottobre 2017

postato in: Ultime notizie

Dal 12 ottobre 2017, entra in vigore il nuovo obbligo di comunicare all’INAIL gli infortuni subiti dai lavoratori con prognosi superiore ad un giorno oltre a quello dell’infortunio.

Tale adempimento, utile ai soli fini statistici ed informativi, dovrà essere effettuato entro le 48 ore dalla ricezione del certificato medico e si aggiunge all’obbligo di effettuare la denuncia degli infortuni con prognosi di almeno quattro giorni (sempre escluso il giorno dell’evento dell’infortunio), previsto per l’intervento ai fini assicurativi.

La comunicazione deve essere effettuata solo tramite i servizi telematici messi a disposizione dell’INAIL, compilando il modello “Comunicazione d’infortunio ai fini statistico informativi”.

Il lavoratore ha l’obbligo di comunicare tempestivamente al datore di lavoro l’infortunio, il numero identificativo del certificato medico, la data di rilascio e i giorni di prognosi previsti.

Se l’assenza si prolunga oltre il terzo giorno, il datore di lavoro dovrà integrare la comunicazione con i dati previsti per la denuncia così che la comunicazione sia utile ai fini assicurativi.

Per la denuncia di malattia professionale resta confermato il termine di cinque giorni (dalla ricezione del certificato medico), termine entro il quale il datore di lavoro deve inoltrare per via telematica la denuncia all’INAIL.

L’omissione, l’invio tardivo, la compilazione inesatta o incompleta sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria:

  • con riferimento agli infortuni superiori a tre giorni: da € 1.096,00 a € 4.932,00;
  • con riferimento agli infortuni superiori ad un giorno: da € 548,00 a € 1.978,80.

I Consulenti dello Studio sono a disposizione per ulteriori informazioni: 0321.338115 - 0321.338135