Lavoro Somministrato – Obblighi di comunicazione in capo alle aziende

Il D.Lgs 24/2012 entrato in vigore lo scorso 06 aprile ha introdotto alcune modifiche al D. Lgs 276/03.
Nel dettaglio l’articolo prevede gli obblighi di comunicazione alla rappresentanza sindacale unitaria, ovvero alle rappresentanze aziendali e, in mancanza, alle associazioni territoriali di categoria aderenti alle confederazioni  dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

1) Una comunicazione prima della stipula del contratto di somministrazione (o entro 5 giorni in caso di urgenza) contenente il numero e i motivi del ricorso alla somministrazione;

2) una comunicazione ogni dodici mesi con il numero, i motivi dei contratti di somministrazione, la durata dei contratti, il numero e la qualifica dei lavoratori somministrati.
La comunicazione al punto 2) è da inviare entro il 31.01.2013 in adempimento delle disposizioni

Gli obblighi di comunicazione indicati ai punti 1) e 2) sono in capo all’utilizzatore che diviene, quindi, destinatario della sanzione in caso di mancata comunicazione.

Scarica il modello