Ulteriore esonero contributivo del 1,2% per lavoratori dipendenti

Ulteriore esonero contributivo del 1,2% per lavoratori dipendenti

Facendo seguito all’art.20 del D.L. n. 115/2022 (c.d. Decreto Aiuti-Bis), l’INPS ha definito i criteri e le modalità di applicazione circa l’ulteriore esonero contributivo a carico dei lavoratori dipendenti.

Cosa dice l’art. 20 del Decreto Aiuti-Bis?

L’articolo 20 prevede un’ulteriore riduzione del cuneo fiscale in aggiunta all’esenzione contributiva dello 0,8% individuata dall’articolo 1, comma 121, della Legge n. 234/2021 (c.d. Legge di Bilancio 2022).

La nuova disposizione stabilisce che fino al 30 giugno 2022 l’esonero era riconosciuto nella misura dello 0,8%, mentre per i periodi di paga dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022, compresa la tredicesima o i relativi ratei erogati, la riduzione dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore raggiungerà un totale del 2%.

Le disposizioni dell’INPS

La disciplina attuale prevede che, per i periodi di paga dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2022, compresa la tredicesima o i relativi ratei erogati nei predetti periodi di paga, l’esonero sulla quota dei contributi previdenziali sia incrementato di 1,2 punti percentuali.

Possono accedere al beneficio tutti i lavoratori dipendenti di datori di lavoro, pubblici e privati, ad eccezione dei lavoratori domestici, a condizione che la retribuzione imponibile ai fini previdenziali non ecceda l’importo mensile di 2.692 euro, maggiorato, per la competenza del mese di dicembre, del rateo di tredicesima.

Hai bisogno di maggiori informazioni sull’esonero contributivo? Vorresti essere seguito da uno Studio paghe che ti aggiorni costantemente sulla normativa del lavoro? Raccontaci la tua esigenza e parla con i nostri Consulenti!

ARTICOLI CORRELATI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SUL MONDO DEL LAVORO!

Accesso a Magnacarta / Sezione Documenti di PeopleWork

Si comunica che i problemi di accesso all’applicativo Magnacarta, in versione web e all’interno di PeopleWork, sono stati risolti e tutte le funzionalità sono state ripristinate correttamente.

Questo si chiuderà in 1 secondi